Notizie

immagine La dieta dell'orologio

La dieta dell'orologio

Uno studio britannico pubblicato sul Journal of Nutritional Sciences ha dimostrato come, modificando gli orari di colazione e cena, si può ridurre maggiormente il grasso corporeo. Secondo lo studio dell'università del Surrey basterebbe posticipare l'ora della colazione e anticipare quella della cena di 90 minuti, senza seguire nessuna dieta particolare, per 10 settimane per perdere il doppio del grasso corporeo rispetto a chi non segue questi accorgimenti nell'orario dei propri pasti. Restringere il tempo in cui si è liberi di mangiare durante il giorno si assocerebbe anche a una riduzione complessiva del cibo consumato. L'autore del lavoro, Jonathan Johnson, sostiene che pur necessitando di ulteriori conferme il suo studio: "fornisce informazioni preziose su come piccole alterazioni negli orari dei pasti possono avere benefici per il nostro corpo".